Interessi di Mora

Professionisti al tuo servizio

Interessi di Mora

8 Gennaio 2018 Informazioni Utili 0

Per calcolare gli interessi di mora secondo le disposizioni del D.Lgs. 9 ottobre 2002, n. 231 (Attuazione della direttiva 2000/35/CE relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali).

Gli interessi di mora sono dovuti, nell’ambito di una transazione commerciale, a favore di chi subisce ingiustificatamente un ritardo nel pagamento del prezzo. Tali interessi decorrono automaticamente dal giorno successivo alla scadenza del termine di pagamento, senza che sia necessaria la costituzione in mora del debitore, salvo che il debitore sia in grado di dimostrare che l’inadempimento sia stato determinato da cause a lui non imputabili. A tal fine, occorre tenere presenti le disposizioni dettate dall’art. 4 del D.Lgs. 231/2004.

Secondo le modifiche apportate al  D.Lgs. 231/2002 ed in vigore a partire dal 1° gennaio 2013 gli interessi sono determinati nella misura degli interessi legali di mora,  intendendosi per “interessi legali di mora” gli interessi semplici su base giornaliera calcolati ad un tasso che è pari al tasso di riferimento maggiorato di otto punti percentuali. Per “tasso di riferimento” si intende il tasso di interesse applicato dalla Banca Centrale Europea alle sue più recenti operazioni di rifinanziamento. Nelle transazioni commerciali tra imprese è tuttavia consentito alle parti di concordare un tasso di interesse diverso, nei limiti previsti dall’articolo 7.

Nella tabella sottostante sono riportate le variazioni del tasso di interesse legale di mora ed il relativo periodo di riferimento dal 2002 ad oggi.

Variazione tassi interesse legale di mora dal 2002
Dal Al Tasso BCE Maggiorazione Totale
08/08/2002 31/12/2002 3,35 % 7,00 % 10,35 %
01/01/2003 30/06/2003 2,85 % 7,00 % 9,85 %
01/07/2003 31/12/2003 2,10 % 7,00 % 9,10 %
01/01/2004 30/06/2004 2,02 % 7,00 % 9,02 %
01/07/2004 31/12/2004 2,01 % 7,00 % 9,01 %
01/01/2005 30/06/2005 2,09 % 7,00 % 9,09 %
01/07/2005 31/12/2005 2,05 % 7,00 % 9,05 %
01/01/2006 30/06/2006 2,25 % 7,00 % 9,25 %
01/07/2006 31/12/2006 2,83 % 7,00 % 9,83 %
01/01/2007 30/06/2007 3,58 % 7,00 % 10,58 %
01/07/2007 31/12/2007 4,07 % 7,00 % 11,07 %
01/01/2008 30/06/2008 4,20 % 7,00 % 11,20 %
01/07/2008 31/12/2008 4,10 % 7,00 % 11,10 %
01/01/2009 30/06/2009 2,50 % 7,00 % 9,50 %
01/07/2009 31/12/2009 1,00 % 7,00 % 8,00 %
01/01/2010 30/06/2010 1,00 % 7,00 % 8,00 %
01/07/2010 31/12/2010 1,00 % 7,00 % 8,00 %
01/01/2011 30/06/2011 1,00 % 7,00 % 8,00 %
01/07/2011 31/12/2011 1,25 % 7,00 % 8,25 %
01/01/2012 30/06/2012 1,00 % 7,00 % 8,00 %
01/07/2012 31/12/2012 1,00 % 7,00 % 8,00 %
01/01/2013 30/06/2013 0,75 % 8,00 % 8,75 %
01/07/2013 31/12/2013 0,50 % 8,00 % 8,50 %
01/01/2014 30/06/2014 0,25 % 8,00 % 8,25 %
01/07/2014 31/12/2014 0,15 % 8,00 % 8,15 %
01/01/2015 30/06/2015 0,05 % 8,00 % 8,05 %
01/07/2015 31/12/2015 0,05 % 8,00 % 8,05 %
01/01/2016 30/06/2016 0,05 % 8,00 % 8,05 %
01/07/2016 31/12/2016 0,00 % 8,00 % 8,00 %
01/01/2017 30/06/2017 0,00 % 8,00 % 8,00 %
01/07/2017 31/12/2017 0,00 % 8,00 % 8,00 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *